Dolcemandorla mignon, per rendere più gustoso il tuo Natale

Mignon-morsoScritto da Angela

Oggi niente ricetta, ma solo un piccolo consiglio per un regalo natalizio gastronomico.

Qualche giorno fa, infatti, io e Giuseppe siamo stati nel bellissimo Relais Masseria San Giovanni che oltre ad essere una meravigliosa sala ricevimenti è anche sede di un laboratorio di pasticceria dove Gaetano, uno dei proprietari del relais, produce e custodisce segretamente la ricetta del famoso Dolcemandorla.

Del Dolcemandorla vi ho già parlato qui qualche mese fa, vi ho raccontato la storia, le sue antiche origini risalenti a Federico II di Svevia…

Vi ho già parlato della sua autentica regalità nell’aspetto (del resto, come vi ho già detto, è stata commissionata nel Medioevo da un sovrano), soprattutto se presentato in un certo modo, magari su una elegante alzatina.

E vi ho anche parlato del suo gusto molto raffinato, dolce sì ma mai stucchevole, difficilmente stanca il palato: il morbido impasto interno profuma di miele, e ben si contrasta con la delicata glassa di cioccolato bianco esterna e le croccanti mandorle a lamelle.

Quello che non vi ho detto, però, è che esiste anche una versione mignon del Dolcemandorla.  Confezionati come fossero dei rocher, questi mignon vanno via uno dopo l’altro e sono bellissimi da presentare a tavola.

E quindi perché non regalarli o, perché no, farseli regalare per Natale?  Sono facili da reperire, li trovate qui insieme a molti altri dolcetti pugliesi, come le famose cartellate (con miele o vincotto), le mandorle ricoperte di cioccolato e molto altro ancora!

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
3 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial