Agnello con i lampascioni

Agnello con i lampascioniMa lo sapete che io fino a poco tempo fa “odiavo” l’agnello?  Che scema, eh?  Effettivamente si, e se vi racconto come ho iniziato a mangiarlo penserete che lo sono ancora di più!

Tutto è iniziato dal solito “trucchetto” che usava mia madre quando ero piccola per farmi mangiare cose che in apparenza proprio non mi andavano giù, ma qusto trucchetto funziona ancora oggi, nonostante siano passati degli anni…  In cosa consiste il trucchetto? Semplice: mi ha fatto mangiare l’agnello spacciandolo per pollo!!!

Era una domenica, eravamo al mare e c’era questo pezzo d’agnello dal colore molto chiaro e vi giuro che sembrava pollo!  Me l’ha dato, l’ho mangiato, l’ho gustato, mi sono anche leccata i baffi (non avevo ancora fatto la ceretta! ;)) e le ho anche detto “Ma oggi questo pollo è davvero saporito! Ce n’è ancora un altro po’?“. Mia madre rideva sotto i baffi (anche lei ancora non l’aveva fatta la ceretta….ahahahaha). Terminato il pranzo mi ha detto “Piaciuto l’agnello, eh? “. Che figura da vero pollo! (è proprio il caso di dirlo!)

Da allora preferisco l’agnello al pollo e, ormai, lo mangio in tutte le salse.  Ma, tra i condimenti che preferisco, da buona lucana a 15 kilometri dal confine con la Puglia, ci sono i famosi lampascioni, cipollotti selvatici dall’alto potere afrodisiaco.

Ecco, adesso vi scrivo la ricetta.

AGNELLO CON I LAMPASCIONI

Ingredienti:

1 Kg di agnello

1Kg di lampascioni

3 spicchi d’aglio

2 bicchieri di vino bianco secco

prezzemolo, sale, olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento:

Pulite i lampascioni asportando la base con le radici.  Lavateli e fate un piccolo taglio a croce sulla base.  Teneteli in ammollo per una mezzoretta per eliminare l’amaro in eccessso.

Versate l’olio extravergine d’oliva in una casseruola e fate soffriggere l’agnello a fiamma alta insieme all’aglio ed ai lampascioni.  Quando la carne sarà abbbastanza dorata, aggiustare di sale, aggiungere il prezzemolo ed infine il vino bianco.  Lasciate sfumare, coprite la casseruola con un coperchio e fate terminare la cottura a fiamma bassa.  Togliete dal fuoco quando sia la carne che i lampascioni saranno ben cotti.  Se si dovesse rendere necessario, quando la cottura sarà quasi terminata, aggiungete un po’ d’acqua.

Disponete nei piatti e….buon appetito!

Per restare sempre aggiornato sui temi dell’enogastronomia del Sud Italia, puoi seguirci su Twitter e su Facebook

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
10 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial