Come mantecare la pasta alla perfezione

A chi non è capitato di andare al ristorante e di restare impressionati da come la pasta fosse perfettamente amalgamata alla crema o al sugo di turno. 

Senza andare necessariamente andare a mangiare fuori, inoltre, basta vedere uno dei tanti programmi televisivi di cucina per aver sentito parlare, almeno una volta nella vita, di mantecatura della pasta. 

La mantecatura è quel procedimento che permette (a chi cucina) di portare in tavola un primo piatto in cui pasta e sugo si sposino alla perfezione, rendendo il piatto cremoso al punto giusto. 

pasta mantecata

Una fase che, anche se può sembrare semplice a prima vista, presenta tutta una serie di insidie che possono compromettere quello che è il risultato finale che portiamo a tavola. 

Il rischio, infatti, è quello di presentare ai propri commensali un piatto di pasta che non sia ben amalgamato, ma che si presenti liscio e senza la giusta cremosità che lo rende più appetibile e sicuramente gustoso.

Vediamo insieme, allora, quelli che sono i pochi passaggi da seguire con attenzione per ottenere da subito una mantecatura degna di questo nome, permettendoti di portare a tavola un piatto che ricordi quello mangiato al ristorante la sera prima.  

Leggi anche: Pasta trafilata al bronzo: cosa significa?

Come mantecare la pasta: il procedimento

Il primo passo per una mantecatura perfetta è quella relativa alla cottura della pasta. 

Il prerequisito fondamentale è quello di utilizzare una pasta artigianale di alta qualità, impensabile infatti, cercare di emulare grandi risultati con pasta industriale di scarsa qualità.

E’ importante che la pasta venga tolta dall’acqua di cottura (quindi scolata) anche due minuti prima del normale tempo di cottura, con l’accortezza di mettere da parte anche un paio di mestoli dell’acqua salata che abbiamo utilizzato per cuocerla. 

Questa quantità di acqua, essendo ricca di amidi, è di fondamentale importanza per quella che sarà la mantecatura della pasta. 

È importante dire che ogni formato di pasta può essere tranquillamente mantecato, indipendentemente da quelli che sono i condimenti e i sughi che abbiamo intenzione di abbinare. 

Per quanto il sugo al pomodoro, però, possiamo fare la mantecazione senza l’ausilio dell’acqua, in quanto questo sugo è in grado di mantecarla direttamente.  

Per raggiungere un livello ideale di mantecatura si può pensare, addirittura, di aggiungere un elemento grasso alla pasta come può essere il burro o l’olio. 

pasta artigianale online

L’elemento grasso che decidiamo di andare a introdurre all’interno del nostro piatto, non aiuterà soltanto la mantecatura ma andrà a dare anche maggior gusto a quella che sarà la cremina che condirà il tutto. 

Elementi come panna, ricotta e burro daranno un gusto più dolce al piatto, mentre l’olio farà da esaltatore di quello che è già il sapore presente all’interno del piatto. 

Dopo aver mescolato tutti gli elementi (acqua ed eventuale ingrediente grasso) ecco che possiamo fare il movimento di polso che tante volte abbiamo visto in tv o al ristorante.

Grazie a ciò si formerà la cremina che tanto desideravamo per il nostro piatto di pasta e che lo fa assomigliare a quello tante volte invidiato ai migliori ristoranti. 

Come vedi basta seguire poche e semplici regole per poter ottenere, anche a casa tua, una mantecatura perfetta.

Non resta che metterti ai fornelli e mettere in atto questi semplici consigli che ti permetteranno di stupire i tuoi commensali e la tua famiglia.

Leggi anche: Pasta a cena: pro e contro

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial