Carbonara: ecco i 3 formati di pasta più adatti

Tra tutti i primi piatti della tradizione culinaria italiana, uno di quelli più famosi anche all’estero è, senza dubbio, la Carbonara

Come tutti i grandi classici della cucina del nostro Paese, però, ci sono alcune questioni che continuano a dividere gli appassionati di cucina, visto l’abbondare di versioni riviste e che, nel tempo, possono aver apportato alcune modifiche a quelle che erano le ricette originali. 

pasta alla carbonara

La Carbonara, ovviamente, non è da meno ed è, da sempre, al centro di diverse diatribe. Dall’uso del guanciale (in molti preferiscono la pancetta, anche perché più facilmente reperibile) a quello di quale formaggio usare per la mantecatura, passando per il tipo di pasta da utilizzare. 

La scelta della pasta, a differenza di altre regole fisse che non si possono assolutamente trasgredire, è quella che ci lascia un filo di libertà in più, tanto che possiamo scegliere tra pasta lunga e corta (a seconda di quelli che sono i nostri gusti e quelli dei nostri commensali). 

Vediamo insieme, però, quelli che sono i tre formati di pasta che meglio si abbinano alla cremosità di questa ricetta che, ormai, è uno dei capolavori della nostra cucina apprezzato in ogni angolo del globo. 

Pasta alla carbonara: i 3 formati più adatti

Il formato che sicuramente associamo immediatamente alla pasta alla Carbonara sono gli spaghetti

Questi infatti permettono a tutto il condimento (composto da uovo, pecorino e guanciale) di amalgamarsi alla perfezione, ottenendo una mantecatura perfetta.

La cremina tanto celebre della Carbonara, infatti, sembra creare un tutt’uno con la pasta che diventa assolutamente accattivante e gustosa. 

L’alternativa alla pasta lunga, ma che mantiene la romanità della ricetta originale, è rappresentata dalla scelta dei rigatoni.

Questo formato di pasta corta, infatti, grazie i suoi bordi dentellati, permette di trattenere tutta la crema della Carbonara, regalando un’incredibile esplosione di sapore e di gusto ogni volta che ne mettiamo in bocca una forchettata. 

pasta artigianale online

Se questi sono i due formati che possono essere abbinati tranquillamente alla Carbonara senza il rischio di trasgredire alla tradizionale ricetta, non mancano certamente le alternative per coloro che vogliono sperimentare o che, semplicemente, non amano particolarmente spaghetti e rigatoni. 

Ecco che quindi si possono utilizzare le linguine (per chi preferisce la pasta lunga), ma anche fusilli e penne che non tratteranno il condimento come i rigatoni, ma che rappresentano un’ottima alternativa anche per i più piccoli. 

Non resta quindi che mettersi ai fornelli e celebrare questo piatto della tradizione romana e italiana, magari il 6 aprile: Giornata dedicata alla Carbonara (Carbonara Day).

Leggi anche: Pasta al dente: perchè è più digeribile

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial