Come riciclare (facilmente) il panettone rinnovandone forma e gusto anche se non sei chef

Il panettone è un grande classico culinario delle tradizioni natalizie italiane.

Le sue origini sono antichissime e numerose sono le leggende legate a questa delizia. Tra le più famose, si racconta che durante la Vigilia di Natale, presso la corte di Ludovico il Moro, il cuoco della famiglia Sforza abbia bruciato un dolce e per recuperare la situazione, lo rilavorò aggiungendo ingredienti come uvetta, canditi, uova, farina e zucchero. 

Nacque così il dolce natalizio cosi come lo conosciamo oggi.

Riciclare il panettone

Apprezzatissimo anche dai più piccoli, è un simbolo del Natale ma a volte ne mangiamo cosi tanto che non ne possiamo davvero più! Capita sempre che qualche amico o parente decida di portarlo come dono quando viene a trovarti, oggi poi i panettoni sono anche inseriti all’interno delle ceste natalizie, in particolare nei cesti natalizi aziendali che molti di noi ricevono dal proprio datore di lavoro.

Panettone o pandoro, una bottiglia di spumante ed in casa ci ritroviamo fin troppi dolci e se siamo fortunati anche alcune leccornie più particolari come i panettoni Fiasconaro, tra i più buoni di tutta l’Italia!

Per fortuna però esistono tante ricette che ti potranno permettere di riciclare facilmente il panettone, anche se non sei uno chef! Certo, i panettoni tradizionali con canditi ed uvetta saranno forse più difficili da riutilizzare, ma non preoccuparti, ci sono ricette per tutto.

Uno dei modi attraverso cui si può riciclare un panettone è farcirlo.

Tagliarlo a metà ed inserendoci della crema o della nutella, potrebbe essere una valida e golosa alternativa che vi farà rivalutare il panettone avanzato.

Ma se volete essere più creativi o eliminare il gusto originario del panettone, ci sono tante ricette da poter provare. Il panettone, che si tratti di una versione industriale o di panettoni artigianali, essendo molto versatile si presta per abbinamenti dolci e salati.

Potrete gustarlo a colazione, a merenda, o servirlo durante una cena con amici e parenti. Vediamo qualche idea tutta da provare!

Riciclare il panettone: ricette dolci

Tra le alternative dolci, i panettoni possono diventare la base perfetta per il tiramisù. Potreste sostituire i savoiardi (o pavesini) con delle fette di panettone uniformi e spesse. Per dare un gusto maggiore, potete rendere le fette più croccanti passandole per pochi istanti su una padella.

Possono essere creati anche dei soffici muffin a base di panettone. Per eliminare il gusto della frutta secca che spesso è presente nei panettoni artigianali, potete utilizzare le mele e creare un mix vincente di sapori.

tiramisù di panettone riciclato

Uno sposalizio perfetto è anche l’unione tra panettoni e mascarpone. Perfetto da servire a merenda, potrebbe essere una valida opzione per i più piccoli alle merendine confezionate.

Vi basterà montare della panna, unirla al mascarpone e aromatizzare la crema con della scorza d’arancia, successivamente, potete tagliare il panettone a fette, ed assemblare il dolce, inserendo prima una fetta di panettone e ricoprirla del vostro composto.

Lasciatelo riposare in frigo ed avrete creato un semifreddo innovativo.

Immancabile è l’abbinamento con il gelato. Il panettone diventerà un dessert goloso da servire a fine pasto. Potete scegliere il gusto che preferite, dal gelato al caffè al gelato alla stracciatella o alla vaniglia, o prediligere gusti più fruttati.

Riciclare il panettone: ricette salate

I panettoni si prestano bene anche per ricette salate.

Un esempio? Potreste realizzare dei toast da farcire.  Tagliate le fette di panettone in verticale e riscaldatele su una piastra, come se doveste tostare il pane.

Quando saranno diventate calde e croccanti, riempitele con dei salumi, preferite sapori come la bresaola che si sposa alla perfezione con il dolce dell’uvetta o dei canditi.

Una seconda alternativa salata è utilizzare il panettone come guarnizione.

Ad esempio, se siete amanti di vellutate e zuppe, il panettone può sostituire il pane, basterà tostare le fette e dividerle in piccoli crostini, o addirittura potete ridurle in polvere ed aromatizzare il vostro piatto salato.

Pensate che i panettoni si prestano bene anche se volete utilizzarli in un piatto come il risotto allo zafferano.

Lasciatevi ispirare dalle ricette degli chef più famosi, come Davide Oldani, che ha saputo unire il sapore dello zafferano con il gusto del panettone. Non preoccupatevi, sarà anche una ricetta stellare ma è di facile esecuzione.

Basterà preparare il risotto ed accompagnarlo con crostini di panettone. Tagliate le fette, tostatele al forno e vedrete che il gusto croccante si amalgamerà alla perfezione con la cremosità del vostro risotto.

Riciclare il panettone: altre idee gustose e facili

Come potete vedere, si tratta di piatti semplici da realizzare. Un modo del tutto innovativo di utilizzare il panettone e creare degli abbinamenti a cui sicuramente non avreste mai pensato. Non serve neanche possedere grandi doti culinarie, piuttosto divertitevi a provarle in famiglia e lasciatevi sorprendere dagli accostamenti che ne verranno fuori.

 Le idee elencate nell’articolo sono soltanto alcune delle tante ricette possibili, infatti i panettoni, soprattutto quelli artigianali, si prestano bene per moltissimi abbinamenti.

Dai french toast, se volete servire il panettone con della frutta fresca, al crumble per rispettare le tradizioni inglesi, e persino i tartufini di panettone, dolcetti sfiziosi da preparare per i vostri bambini.

Trovate la ricetta che fa al caso vostro e provatela.  Pochi ingredienti, ed il panettone avrà un nuovo sapore sulle vostre labbra!

Seppure sia un classico delle tradizioni natalizie italiane culinarie, rivisitato acquisterà nuova vita e potrete sorprendere i vostri ospiti.

Non dimenticate di abbinare delle bevande che si sposino con il piatto che avete deciso di realizzare.

E se latte o caffè, potranno accompagnare le vostre merende, il vino potrà essere un ottimo alleato per una cena importante. Per gli intenditori anche un bicchiere di whisky potrebbe fare la differenza.

Lasciatevi travolgere dalla creatività e porterete in tavola piatti ottimi ed originali senza alcuno spreco.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial