Come, quando e perchè risottare la pasta

Hai sentito parlare della pasta risottata e ti stai chiedendo di cosa si tratta e come si fa? Te lo spieghiamo subito.

Viene chiamata pasta risottata una pasta cotta direttamente in padella e cotta con l’aggiunta di poca acqua o brodo salati, proprio come si fa solitamente con un risotto. Questo tipo di cottura si definisce per assorbimento.

Perché risottare la pasta

Risottare la pasta è una tecnica spesso utilizzata dai ristoratori perché ne esalta i sapori e rende il piatto molto più gustoso.

Cuocere la pasta direttamente in padella gli fa rilasciare una maggiore quantità di amido che rende i condimenti più avvolgenti.

pasta risottata

Come risottare la pasta

Alcune ricette affermano che sia possibile seguire esattamente la procedura del risotto, quindi tostare la pasta e bagnarla successivamente con acqua o brodo, da aggiungere piano piano. 

Altre invece suggeriscono di scottarla prima in acqua bollente per alcuni minuti e di passarla poi in padella con il condimento, aggiungendo lentamente l’acqua o il brodo fino al completamento della cottura. 

Come detto, la procedura di risottatura si esegue direttamente in padella. Si aggiunge poi un mestolo di acqua o brodo alla volta, continuando a mescolare finché il liquido non sarà assorbito completamente.

E si continua fino al completamento della cottura della pasta. A quel punto, l’amido rilasciato dalla pasta legherà perfettamente il condimento e renderà il tutto cremoso.

Come condire la pasta risottata

Soprattutto se si tratta della prima volta che provi la pasta risottata, il nostro consiglio è di utilizzare una cottura in bianco, quindi senza sugo o passata di pomodoro. 

Potrai provare ad esempio, a rosolare un po’ di pancetta con un filo d’olio e aggiungere poi la pasta da risottare. Aggiungi poi un mestolo di acqua di cottura o di brodo e continua a mescolare la pasta finché non sarà del tutto cotta. A quel punto manteca con del pecorino grattugiato per ottenere un  gustoso piatto di pasta risottata.

Altre possibili ricette, vedono come condimento possibile verdure saltate, funghi trifolati e piselli. Alla fine utilizza sempre il parmigiano o un altro formaggio grattugiato per dare cremosità al risultato finale.

La ricetta della pasta risottata è un ottimo piatto che risulta decisamente più cremoso e appetitoso rispetto al metodo di cottura tradizionale della pasta. Tuttavia non è sempre consigliata.

pasta artigianale online

Quando risottare la pasta

La pasta risottata è un tipo di ricetta adatto solamente quando il condimento non è un sugo, o meglio quando non ci sono elementi che si legano tra di loro. Meglio quindi optare per la pasta risottata con un’emulsione. 

In base ai propri gusti, è possibile risottare una aglio, olio e peperoncino, o ad esempio una pasta alle vongole.

Leggi anche: Ecco i tipici formati di pasta di Gragnano

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial