Pasta al forno: quale pasta utilizzare e perchè

La pasta al forno è uno dei piatti che più ci ricordano i pranzi domenicali e i momenti passati in famiglia. Un piatto che è largamente diffuso in tutte le regioni italiane, preparato con diverse varianti a seconda di quelle che sono le tradizioni locali, i tipi di pasta e di condimenti che il territorio mette a disposizione. 

pasta al forno

Come per tutti i primi piatti della nostra tradizione, però, ci sono sempre dibattiti su quelli che sarebbero i formati migliori da utilizzare per la preparazione della pasta al forno: domanda a cui non sempre è possibile dare una risposta. 

La scelta della pasta, infatti, è molto influenzata da quelli che sono i gusti personali e, molto spesso, dal tipo di formato che abbiamo a disposizione in quel momento in casa. 

Pasta al forno: quale formato di pasta usare?

La ricetta tradizionale della pasta al forno prevede l’utilizzo delle penne (anche pennette) che vengono condite col ragù e mozzarella, prima di essere infornate a 180° per circa 15/20 minuti. 

L’utilizzo delle penne, infatti, permette il formarsi di quella crosticina che rende la pasta al forno croccante e appetitosa. Proprio per questo motivo, inoltre, questo primo piatto (che si può a tutti gli effetti considerare come un piatto unico) è anche molto apprezzato dai più piccoli che vengono anche attratti dalla mozzarella filante. 

Questo ovviamente per quello che riguarda la ricetta classica e più apprezzata della pasta al forno, ma come detto ci sono diverse varianti studiate per andare incontro ai gusti di tutti.

Uscendo, infatti, da quella che è l’idea classica che abbiamo di questo piatto, è da considerare che la maggior parte dei tipi di pasta può essere cotta al forno, l’importante è utilizzare una pasta di alta qualità che tiene bene la cottura.

Proprio per questo si possono usare indistintamente fusilli, ziti corti e lunghi, lasagne, rigatoni e, addirittura, tortellini in abbinamento a condimenti che escono anche dal classico ragù. 

pasta artigianale online

Le varianti moderne, ad esempio, prevedono anche l’utilizzo dei maccheroni che si possono usare anche in paste al forno bianche (quindi senza ragù o pomodoro in generale) dove a vincere è il sapore dei formaggi che andremo a fondere con la pasta. Una ricetta che piace soprattutto ai più piccoli, ma non solo. 

Altri formati di pasta che si prestano perfettamente alla cottura al forno e che regalano dei primi piatti eccezionali sono anche gli gnocchi, i tortiglioni (prima ripieni e poi messi in forno con la besciamella) e anche gli spaghetti che, esattamente come il riso, si prestano alle cosiddette “torte”: un modo intelligente e gustoso di riciclare gli avanzi del giorno prima o del pranzo. 

Leggi anche: 5 curiosità sulla pasta di Gragnano che (forse) non conosci

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial