10 cose che (forse) non sapevi su Jack Daniel’s

Conosciamo tutti Jack Daniel’s, un whisky così diffuso che è un nome familiare anche nelle case situate negli angoli più remoti del pianeta. 

Ma tu conosci davvero Jack Daniel’s? Lo conoscerai meglio dopo aver letto queste 10 notizie.

Jack Daniel's

Jack Daniel’s è la più antica distilleria degli Stati Uniti

Jack Daniel’s è la più antica distilleria degli Stati Uniti? Sì e no. Maker’s Mark afferma di essere la più antica. Molte vecchie distillerie stavano producendo altro prima che il whisky diventasse popolare. 

Ma Jack afferma di essere la più antica distilleria registrata, essendosi registrata nel 1866 (probabilmente) da un adolescente Jack Daniel…

E’ un whisky del Tennessee e questo è molto specifico

Jack Daniel’s viene distillato in un processo che gli conferisce il titolo di whisky del Tennessee, un termine riconosciuto dal governo federale nel 1941, quasi 80 anni dopo che Daniel iniziò a distillare whisky. 

Il processo è diverso dagli altri whisky americani in quanto il distillato viene filtrato attraverso strati di carbone di acero da zucchero. In distilleria, ai visitatori potrebbe capitare di vedere enormi mucchi di legno d’acero bruciati. 

Il whisky viene quindi filtrato attraverso il carbone per un periodo di quattro giorni, quindi attraverso la lana bianca per rimuovere il carbone. 

E’ il whisky americano più venduto

Nel 2014, Jack Daniel’s ha venduto whisky per quasi 3 miliardi di dollari. Parliamo di 150 milioni di bottiglie di Jack Daniel’s all’incirca.

Visita alla distilleria Jack Daniel’s

Puoi comprare il tuo barile di Jack Daniel’s

Non è certamente economico, ma se vuoi il tuo barile personale di Jack Daniel’s, puoi raggiungere la distilleria, assaggiarlo direttamente da loro, scegliere il tuo preferito e acquistare l’intera botte. 

Se non riesci ad arrivare in Tennessee, puoi comunque chiamare o inviare un’e-mail, far sapere loro le tue preferenze di gusto e saranno loro a scegliere una botte per te (non ti resta che fartelo spedire…). 

È il regalo perfetto per la festa del papà, per un papà che ha tutto, incluso un bambino incredibilmente ricco e un posto dove riporre un grosso barile di whisky.

Esistono diversi tipi di Jack Daniel’s

Mentre Old No. 7 è l’etichetta più popolare e conosciuta di Jack, ci sono anche altre tipologie. 

Il Gentleman Jack è a doppio filtraggio, rispetto al singolo filtraggio del n. 7; il Single Barrell, proviene ovviamente da una sola botte senza alcuna miscelazione con altre, ma è anche con una gradazione alcolica più alta; e i whisky al miele e alla cannella sono miscelati rispettivamente con liquore al miele e liquore alla cannella. 

I Jack aromatizzati hanno una gradazione più bassa, a causa della miscelazione. 

Ci sono anche molte bottiglie speciali e in edizione limitata, tra cui il Sinatra Century prodotto in onore del defunto cantante nel suo centesimo compleanno perché…

Leggi anche: Tutto quello che devi sapere sul whisky giapponese

Il whisky preferito di Frank Sinatra

Dean Martin una volta cantò: “Amo Las Vegas come Sinatra ama Jack Daniel’s”. Non è un mito metropolitano: Frank Sinatra amava così tanto il whisky del Tennessee che ne fu sepolto con una bottiglia, insieme a un accendino Zippo, un pacchetto di sigarette Camel e 10 centesimi. 

Jack Daniel ha prodotto il Sinatra Special e il Century. Pare abbia fatto lo stesso per il cantante dei Motörhead Lemmy Kilmister, che secondo quanto riferito ha bevuto una bottiglia al giorno per 30 anni. Parlando di… 

Nessuno sembra sapere cosa significhi il numero 7

Quando ordini Jack nella maggior parte dei bar, è probabile che tu riceva un bicchierino di Jack Daniel’s Old No.7

La teoria più diffusa, in merito al numero 7 è che la sua distilleria sia stata registrata come numero sette dal governo, anche se questo contraddice la prima afermazione in cima a questo articolo.

Altri hanno suggerito che rappresenta le sue sette amanti (Daniel non è mai stato sposato). In ogni caso, molti affermano di saperlo con certezza, ma è ancora un mistero.

Jack Daniel non è il vero nome del fondatore

Jack Daniel era un vero ragazzo, ma questo non era il suo vero nome. 
Jasper Newton Daniel era il suo vero nome, ma amici e familiari lo chiamavano Jack.

Leggi anche: Dieci curiosità sul whisky che probabilmente non conosci

Era solo un adolescente quando distillò per la prima volta

Ritroviamo dati incerti nella vita di Jack Daniel. Mentre alcuni rapporti affermano che sia nato nel 1850, facendogli avere 13 anni quando acquistò la distilleria e 16 quando la registrò, altri rapporti affermano che sua madre morì nel 1847.

Ciò renderebbe molto difficile per lei avere Daniel. Altre date indicate sono il 5 settembre 1856 e il gennaio 1849. In ogni caso, era molto giovane quando acquistò e registrò la distilleria Jack Daniel’s.

Jack potrebbe essere morto prendendo a calci la sua cassaforte

La leggenda della morte di Jack Daniel parla del suo temperamento. I libri della compagnia erano chiusi in una cassaforte, e suo nipote, Lem Motlow, era quello che di solito la apriva. 

Una mattina, Daniel è arrivato a lavoro presto, ben prima di suo nipote. Ha provato ad aprire la cassaforte, ma, come al solito, non riusciva a ricordare la combinazione. 

Frustrato, prese a calci la cassaforte, rompendosi l’alluce. Ciò portò a un’infezione del sangue, anni dopo, nel 1911, fu la causa della sua morte. 

Prima di morire, passò la distilleria a Motlow e a un altro nipote, anche se Motlow finì per rilevarne anche l’altro 50%. Motlow morì nel 1947 e per fortuna non cambiò mai il nome della distilleria con il suo. 

Perché un Lem Motlow non suona proprio come Jack Daniel’s.

Acquistare whisky online
Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial