Antipasto di San Valentino: i cuoricini ripieni

CuoriciniScritto da Angela

Manca solo una settimana a San Valentino…cosa cucinerete? Avete già deciso il menu per la vostra cenetta romantica? Spero di no anche perché vorrei proprio proporvi questa ricetta per l’antipasto.  Proprio per questo motivo ho anticipato di qualche giorno la pubblicazione di questo post.

Di solito si pensa sempre al dolce quando si tratta di questa occorrenza ma, bisogna curare tutto se si vuol colpire nel segno, e l’antipasto non va sottovalutato.  Io preparerò sicuramente questi cuoricini friabilissimi, che si sciolgono in bocca, e che sono ottimi caldi sia da soli che farciti.  Mi sono innamorata di questa ricetta da Paoletta che, a sua volta, l’aveva presa da Glutine.

Io ho pensato di prepararli e di farcirli, ancora caldi, con quanche ingrediente “afrodisiaco”…del resto, sono o non sono una donna del sud? :P

Poi ho creato degli spiedini di cuoricini farciti diversamente…molto, ma molto carini e scenografici.  Decisamente un bel modo per dire “Ti Amo”!

Provateli anche voi, non solo per San Valentino, ma per qualsiasi altra occasione: potete fare forme differenti e sono ottimi per antipasti/aperitivi o se dovete preparare un buffet.  Per non parlare, poi della velocità con cui si preparano: 10 minuti per l’impasto, un’oretta per lievitare (nel frattempo potete fare altro! ;)) e 15 minuti per fomare e cuocere i cuoricini.

CUORICINI MORBIDI (tratto dal blog di Glutine) FARCITI CON PRODOTTI TIPICI DEL SUD.

Ingredienti: (io ho fatto mezza dose di quella fornita da Glutine e son venuti fuori più di 20 cuori)

100 gr di farina 00

175 gr di farina 0

65 gr di panna fresca

25 gr d’acqua

30 gr di latte

15 gr d’olio extravergine d’oliva (4 cucchiai circa)

6 gr di lievito di birra

4 gr di sale

4 gr di lievito chimico

1 uovo molto piccolo

1/2 cucchiaino raso di malto d’orzo

Per la farcia:

Nduja calabrese

Fettine sottili di scamorza affumicata

Fettine sottili di lucanica piccante

Insalata verde

Mortadella (o qualunque affettato abbiate in frigo! ;))

Procedimento:

Setacciate le farine ed il lievito chimico a fontana.  Sbattete l’uovo e unite la panna fresca, amalgamate per bene.  Fate sciogliere il lievito di birra nell’acqua che avete precedentemente stemperato, aggiungete il latte a temperatura ambiente e il malto d’orzo.  Versate piano piano nella farina, fate assorbire e aggiungete l’uovo con la panna, poi l’olio extravergine d’oliva e, per ultimo, il sale.

Impastate per circa 8/10 minuti. Adagiate il panetto in un recipiente unto d’olio, coprite e fate lievitare fino al raddoppio (circa un’ora).

Senza lavorare l’impasto, stendetelo con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di circa mezzo centimetro.  Ricavate dei cuoricini con un tagliabiscotti.

Adagiate i cuoricini su una teglia rivestita di carta da forno  e cuocete immediatamente a 230/240°C per circa 10-12 minuti, fino a quando risulteranno leggermente dorati.

Farcite come più gradite e serviteli ancora caldi.

P.s: avete visto che anch’io mi sono “reflexizzata”? Questa è stata la mia prima foto, non sono soddisfatta, ma migliorerò! ;)

Per restare sempre aggiornato sui temi dell’enogastronomia del Sud Italia, puoi seguirci su Twitter e su Facebook

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
14 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial