5 caratteristiche che ha la pasta di Gragnano (e le altre paste no)

Famosa in tutto il mondo, la pasta di Gragnano ha delle caratteristiche inconfondibili che la rendono unica. Vediamo insieme le 5 peculiarità che la contraddistinguono. 

Le origini uniche della pasta di Gragnano 

L’acqua pura, l’arte della pasta tramandata di generazione in generazione e la storia hanno reso la pasta di Gragnano davvero inconfondibile.

Nel Regno di Napoli la produzione di pasta divenne fondamentale per le sue qualità nutritive già nel 1500.

La pasta di Gragnano oggi è un prodotto IGP riconosciuto in Italia e in Europa. 

La pasta di Gragnano è IGP 

Per potersi fregiare del marchio IGP, la pasta di Gragnano deve essere prodotta nel Comune di Gragnano e solo con semola di grano duro e acqua proveniente dalle falde acquifere locali.

tortiglioni di gragnano

Dopo il raffreddamento la pasta deve essere confezionata entro 24 ore per due motivi. Da un lato per evitare le perdite di umidità che comprometterebbero le qualità organolettiche del prodotto. Dall’altro per evitare che la perdita di umidità e l’eccessiva manipolazione nel corso del trasferimento determinino la rottura e il danneggiamento delle diverse forme della pasta. 

Caratteristiche nutrizionali uniche

La pasta di Gragnano appartiene al III gruppo fondamentale degli alimenti. Da cruda, ha un apporto energetico elevato e una scarsa concentrazione d’acqua. In seguito alla cottura la percentuale di idratazione raddoppia e il contenuto energetico si dimezza.

Per quanto riguarda l’aspetto vitaminico, sono notevoli le quantità di alcune vitamine del gruppo B, come tiamina e niacina (B1 e PP). Apprezzabili i livelli di potassio, fosforo, ferro e magnesio.

Se vuoi approfondire l’argomento, leggi il nostro articolo sui valori nutrizionali della pasta di Gragnano.

La pasta di Gragnano si sposa con tutti i condimenti

Per quanto riguarda le caratteristiche fisiche, la Pasta di Gragnano ha un aspetto omogeneo, senza macchie, tagli, fessure o bolle d’aria.

pasta di gragnano online

La trafilatura al bronzo poi è un procedimento che attribuisce la tipica ruvidità al prodotto finito, caratteristica che consente una migliore amalgama fra pasta e sugo.

Per questo motivo non c’è salsa che non si sposi bene con la pasta di Gragnano, attenzione solo a scegliere la giusta forma per il giusto accompagnamento!

Il Consorzio di Gragnano

Un caso quasi unico nel panorama della pasta, nel 2003 i pastifici della città di Gragnano sono confluiti nel Consorzio “Gragnano Città della Pasta”.

L’obiettivo è quello di difendere e rilanciare la tradizione di Gragnano e nel 2019, con la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale, il Consorzio è diventato formalmente un Consorzio di Tutela per far crescere sempre di più questa realtà produttiva unica nel suo genere.

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial