Degustazione attraverso le Lowlands: quattro distillerie da provare

Se il cuore selvaggio della Scozia si trova nelle zone ventose dell’estremo nord, tutte le brughiere aride e le coste rocciose, le Lowlands sono il cervello della Scozia: sede delle sue città, motore della sua economia e crocevia che funge da centro geografico e culturale della Scozia. collegamento con l’Inghilterra.

whisky Glenkinchie

Le Lowlands sono le regioni più meridionali della Scozia per la produzione di scotch whisky. Qui, il paesaggio è morbido e bucolico, con dolci colline di orzo incrociate con viuzze di campagna fiancheggiate da siepi. 

Eppure è anche sede delle due città più grandi della Scozia, Glasgow ed Edimburgo, e le Lowlands hanno una storia più stretta di rapporti culturali ed economici con l’Inghilterra rispetto alle regioni del nord. 

Anni fa, a causa di una serie di complicate manovre di tassazione, questa fu la fonte di gran parte del whisky di scarsa qualità che fu successivamente rettificato in gin nel sud dell’Inghilterra.

Quella combinazione di cosmopolitismo e ricche risorse naturali ha reso le Lowlands un concentrato di whisky, almeno negli anni passati. Eppure, fino a tempi relativamente recenti, le Lowlands erano in declino, con molte distillerie che chiudevano.

Oggi, le Lowlands sono in ripresa. Marchi storici come Auchentoshan e Glenkinchie stanno attaccando le loro barche alla marea crescente del whisky, mentre nuovi arrivati ​​come Daftmill e Kingsbarns stanno dando nuova vita alla regione.

Quando si parla di stile, le Lowlands sono state storicamente associate a whisky leggeri, freschi e facili da bere realizzati con malti non torbati e spesso tripla distillazione. (Tuttavia, come molte regioni scozzesi, i distillatori qui stanno iniziando a sperimentare deviazioni dal loro stile standard, come il whisky torbato di Lowland di Ailsa Bay.)

Acquistare whisky online

Auchentoshan

Situato vicino alla città di Glasgow, Auchentoshan è un whisky di malto a tripla distillazione a base di orzo non torbato. 

Il distillato è leggero, fresco e fruttato, rendendolo una buona tela per mostrare una gamma di botti di maturazione, tra cui bourbon, sherry e vino.

Glenkinchie

La distilleria Glenkinchie si trova appena fuori Edimburgo e produce un whisky a doppia distillazione leggermente più ricco, sempre con l’orzo non torbato. 

La sua espressione da dodicenne entry-level è delicata e soddisfacente, con note erbacee e floreali insieme a una dolcezza maltata. E’ un bell’aperitivo prima di cena e una base divertente per la sperimentazione di cocktail.

Bladnoch

Ora di proprietà di un imprenditore australiano che ha fatto fortuna nell’industria dello yogurt, Bladnoch è la distilleria più meridionale della Scozia. 

Anche se non l’hai provato, probabilmente riconoscerai le sue bottiglie a blocchi. Il whisky di 10 anni di Bladnoch non è filtrato a freddo, ha una sensazione ricca in bocca e un’atmosfera rilassata.

Leggi anche: Cosa determina la gradazione alcolica di un whisky full proof?

Daftmill

La piccola distilleria agricola indipendente Daftmill si trova a Fife, la fertile penisola a nord di Edimburgo. 

Ha iniziato a produrre whisky alla fine del 2005, ma ha rilasciato solo il suo primo imbottigliamento solo poco fa, una straordinaria dimostrazione di moderazione da parte di una distilleria in avvio. 

La famiglia Cuthbert coltiva l’orzo da sei generazioni, quindi non sorprende che stiano usando il grano della tenuta per la distillazione. Le prime versioni di Daftmill sono state distribuite attraverso i rivenditori del Regno Unito e alcuni canali online, ma sono esaurite quasi immediatamente.

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial