Peperoni con vincotto e noci

peperoni-vincotto-nociScritto da Angela

Da qualche giorno qui al sud è arrivato il gran caldo, con temperature che superano abbondantemente i 30°C e…siamo ancora all’inizio! Indimenticabile la terza settimana di luglio dello scorso anno quando, a Matera, si registrarono ben 45°C!!! E con un’afa insopooortabile! Proprio non ci voglio pensare…

E’ proprio in questi mesi che dobbiamo stare attenti alla nostra dieta, cercando di eliminare un po’ di carboidrati a favore di tanta, ma tanta frutta, verdura ed ortaggi che contengono molta acqua.

Ed in questo periodo cosa c’è di meglio dei peperoni? E proprio i peperoni sono alla base di questa ricetta tradizionale pugliese, con vincotto e noci.

Questa ricetta l’ho già proposta un mesetto fà su The Puglia, un bellissimo portale dove troverete tutte le informazioni sulle vostre vacanze in Puglia.

Ho pensato, però di proporla anche qui in modo tale che possano leggerla anche i nostri assidui lettori, e poi perché questo blog sta diventando sempre più uno scrigno di ricette tradizionali di Puglia, Basilicata e Calabria e questa ricetta proprio non poteva mancare.

PEPERONI CON VINCOTTO E NOCI

Ingredienti:

3 – 4 peperoni medi gialli e rossi
100 gr di noci sgusciate
40 cl di Vincotto originale pugliese
1 cucchiaio d’aceto di vino
pochi pezzetti di pane raffermo
olio extravergine d’oliva e sale q.b.

Procedimento:

Pulite per bene i peperoni, rimuovendo peduncoli e semi, e tagliateli a pezzi non troppo grandi.  Mettete a riscaldare, in una padella, l’olio extravergine d’oliva; quindi, aggiungete i peperoni, salate a piacere e fateli ammorbidire cuocendoli a fuoco lento con coperchio.  Quando i peperoni risulteranno abbastanza appassiti, unite le noci fatte a pezzettini, la mollica di pane raffermo, poi versate il vincotto e, infine, il cucchiaio di aceto.  Lasciate evaporare per qualche minuto a fiamma alta e poi togliete dal fuoco.

Versate il tutto in un’antipastiera e decorate con qualche noce.  E’ un contorno davvero gustoso, da servire freddo.

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
5 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial