Cesti di Natale con prodotti tipici ma inusuali: così puoi sorprenderli tutti (davvero)

Le feste natalizie sono il momento ideale per godersi le prelibatezze culinarie del nostro Paese. Non a caso trai i regali più diffusi e apprezzati ci sono gli immancabili cesti natalizi con prodotti tipici.

Dopotutto perché regalare il solito bagnoschiuma o set di guanti e cappello se allo stesso prezzo puoi regalare prelibatezze artigianali di pregio?

La verità è che tutti apprezzeranno un regalo fatto di buon cibo ed è per questo che i cesti di Natale con prodotti tipici sono ancora oggi il pensiero più apprezzato.

Inoltre il cesto natalizio è un tipo di regalo versatile e adattabile a tutti i gusti, inclusi quelli “particolari”, proprio perché puoi sempre variarne il contenuto e personalizzarlo in base alla persona a cui vorrai omaggiarlo.

È per questo che oggi ti daremo qualche spunto per rendere il tuo cesto natalizio gradito ma inusuale, ovvero composto da prodotti tipici diversi dai soliti e che sicuramente sarà apprezzato.

Cesti di Natale con prodotti tipici: come personalizzarli?

Partiamo dalle basi: come scegliere i prodotti per il cesto natalizio? Cosa è preferibile inserire o abbinare?

Per rispondere a questa domanda basta conoscere grossomodo i gusti di chi riceverà il cesto e il nostro consiglio è quello di scegliere cercando di raccontare una storia, ovvero seguendo un filo conduttore.

Per esempio se scegli il tema natalizio “puro” non potranno mancare bollicine, panettone e dolci come torroni o simili.

scegli il tuo cesto natalizio

Questo però è un cesto di Natale piuttosto classico, adatto sia ai parenti che alle persone con cui si ha meno confidenza: è una scelta che oseremmo definire “normale”.

Se però volessi aggiungere un tocco di personalizzazione e comporre cesti di Natale con prodotti tipici inusuali ti consigliamo di giocare con la tipicità dei prodotti regionali e affidarti alle tradizioni culinarie per raccontare la tua storia.

Ecco qualche esempio.

Cesto di Natale con prodotti tipici al sapor di cioccolato

Come ben sai il cioccolato non è tutto uguale. In commercio trovi sia quello commerciale che le produzioni più pregiate, come il famosissimo cioccolato di Modica.

Con il cioccolato potrai sbizzarrirti inserendo nel cesto di Natale sia panettoni artigianali ricoperti di glassa di cioccolato che deliziosi dolcetti incartati come gli Amaretti Soffici al Gianduia.

Questi amaretti sono squisiti cioccolatini ricoperti di cioccolato al latte e nocciole caramellate e miele e sono ideali da abbinare al caffè caldo.

In poche parole sono l’omaggio sfizioso che arricchirà il tuo cesto natalizio con prodotti tipici dolci e invitanti.

Cioccolato di Modica

Ovviamente assieme a tutta questa dolce bontà non potranno mancare gli abbinamenti da bere che si sposano alla perfezione sia con il panettone che con i cioccolatini o le barrette al cioccolato artigianale.

Noi ti consigliamo di optare per un classico a bollicine, magari un pregiato Franciacorta Rosè dal sapore lievemente fruttato e fresco che si sposa bene con il dolce ma anche, incredibilmente con il salato.

Se vuoi elevare ulteriormente il valore del tuo cesto di natale con prodotti tipici inusuali ti consigliamo di scegliere il re della bollicina, la Cuvee di Bellavista “Teatro alla Scala”.

Questa bottiglia racchiude un mix blend di chardonnay e pinot nero di altissimo pregio, in grado di esaltare i sapori dolci del palato con robustezza e decisione.

È la bottiglia perfetta per salutare l’anno che se ne va e augurare gioia e fortuna alle persone a cui tieni di più.

Un cesto piccante per gli amanti dei sapori robusti

Per chi preferisce i sapori salati consigliamo di optare per i salumi, i formaggi e i vini rossi che sono sinonimo di convivialità e condivisione come vuole la tradizione nostrana.

La scelta di salumi e formaggi pregiati in Italia è così vasta da farci venire l’imbarazzo della scelta.

Se però volessimo concentrarci su quelli in grado di stupire chi li riceverà ti consiglieremmo sicuramente di abbinare una bella soppressata assieme alla ‘Nduja tipica calabrese: una coppia da aperitivo a cui nessuno può dire di no.

Tra i formaggi da aggiungere al cesto ti consigliamo di orientarti su quelli stagionati per questioni di praticità. Per esempio un bel caciocavallo podolico abbinato ad un profumatissimo pecorino Lucano ti faranno fare una gran bella figura.

Quanto ai vini devi assolutamente inserire rossi del sud dall’animo corposo e strutturato come il Primitivo di Manduria o il Negroamaro salentino.

Come tocco finale aggiungeremmo una confettura o un miele non troppo dolce per arricchire i formaggi e creare il set ideale per l’aperitivo natalizio perfetto.

Il cesto della salute: pasta artigianale della miglior qualità

Infine se vuoi essere davvero originale ti consigliamo assolutamente di comporre un bel cesto natalizio con prodotti tipici inusuali a base di pasta artigianale della miglior qualità.

Non vogliamo certamente discutere della qualità o meno della pasta commerciale ma possiamo sicuramente tessere le lodi di quella artigianale per una serie di ragioni.

Pasta artigianale di alta qualità

Queste paste sono prodotte con metodi artigianali che partono dalla produzione biologica e certificata di grano sino all’essiccatura rigorosa e certificata.

La pasta artigianale come quella di Gragnano, per esempio, è prodotta con sola acqua e farina del posto ed è trafilata a bronzo come si faceva un tempo.

Questa pasta in particolare è riconosciuta e apprezzata a livello internazionale, tant’è che viene prodotta solo a Gragnano ed è protetta come produzione IGP.

La pasta artigianale italiana è un prodotto pregiato che farà felici tutti i palati proprio perché è un alimento sano, di buon auspicio e che porta in tavola la felicità.

Il consiglio extra: porta a tavola il tuo miglior augurio

Se hai deciso di regalare del buon cibo alle persone a cui tieni di più sei già sulla strada giusta per ottenere un effetto “wow”.

Per arricchire e personalizzare il tuo cesto natalizio ti consigliamo di scegliere prodotti artigianali che emanino gioia e fortuna, che siano di buon augurio e che possano in qualche modo strappare un sorriso compiaciuto a chi li riceverà.

Per questo non dovrà mai mancare il vino, simbolo di condivisione, assieme a ciò che di migliore può offrire la produzione culinaria del nostro Paese. Non sarà importante solamente cosa sceglierai ma anche come lo abbinerai.

Per questo ricorda sempre di seguire un filo conduttore, un tema o un racconto e vedrai che chiunque riceverà il tuo cesto si sentirà importante proprio come speravi componendo il cesto natalizio.

Speriamo di esserti stati di aiuto e se volessi altri consigli non esitare a lasciare un commento per avere altre dritte per la scelta!

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial