Cesti di Natale fai da te: ecco cosa dovrebbe contenere

Con i cesti natalizi si va sempre sul sicuro, da sempre il regalo natalizio più apprezzato da chiunque, l’unica idea regalo per la quale non è necessario conoscere i gusti del destinatario.

Chiunque sia e qualunque rapporto abbiate con il destinatario del vostro dono, le ceste di Natale sono il mezzo migliore per conquistare il loro cuore passando per il palato. Genitori, parenti alla lontana, suoceri, colleghi, clienti o datori di lavoro, il bello di questo regalo è che lo si può modulare a nostro piacimento, in funzione del budget a disposizione e secondo le nostre preferenze in termini di gusti. Come se non bastasse tutti i cesti natalizi fai da te sono assolutamente originali.

Cesto NatalizioProposte di strenne natalizie già pronte ve ne sono a bizzeffe, ma spesso non è facile scegliere quella adatta che ci convince in toto. Molti sono esteticamente molto attraenti ma il contenuto può essere deludente in termini di qualità specie se guardiamo quelli proposti nei supermarket. Altri costano uno sproposito, altri ancora contengono uno o più prodotti che sappiamo con certezza non piacerebbero ai nostri cari. Insomma trovare cesti natalizi preconfezionati perfetti non è impossibile ma spesso è molto molto difficile, per questo spesso conviene realizzare un cesto natalizio home made.

Le ceste natalizie che si possono realizzare autonomamente sono davvero infinite, si potrebbero preparare soluzioni a tema regionale, promuovendo la cultura gastronomica della vostra regione, da regalare a qualcuno che sapete essere aperto a nuovi sapori oppure a vostri conterranei che vivono lontano dal loro territorio di origine.

Per prima cosa vi serve un contenitore, le vecchie ceste in vimini sono un tantino demodè, potreste pensare a qualcosa di originale come una cassettina in legno, un forziere o semplicemente una elegante scatolola in cartone, riciclabile per  qualunque altro uso.

Recuperata la scatola o comunque il contenitore, dovrete decidere il filo conduttore del cesto da realizzare che potrà essere quindi regionale, legato ad un tema particolar, oppure più tradizionalista.

Cesto natalizio regionale

Questo è l’unico caso in cui c’è davvero poco da consigliare poichè trattandosi dei prodotti tipici della vostra regione  (inutile avventurarvi a realizzare cesti di altre regioni d’Italia, rischiate pessime figure) dovreste sapere perfettamente quali sono e quindi cosa inserire nella strenna.

Da evitare

  • Preparazioni a base di olio o altri ingredienti che rischiano di macchiare il resto del contenuto.
  • Prodotti troppo “profumati” senza un confezionamento professionale, influenzerebbero tutto il resto.

Cesto natalizio a tema

Potete pensare ad un cesto natalizio a tema soltanto se conoscete perfettamente i gusti del destinatario, se sapete ad esempio che è un cultore del cioccolato potrete andare alla ricerca di ogni tipo di prodotto al cioccolato proveniente da ogni parte del mondo ad iniziare da una delle eccellenze cioccolatiere italiane, il cioccolato di Modica.

Si potrebbe realizzare un cesto a tema pistacchio, una persona che ama questo frutto, impazzirebbe di gioia nel ricevere una strenna contenente del pistacchio di bronte al naturale, panettone, liquore, biscotti, creme e pesto tutto rigorosamente a base di pistacchio.

Il vostro capo ama il tartufo? Preparategli una confezione stracolma di conserve al tartufo tra cui triti, patè, creme, olio e  tartufo sott’olio, certo vi costerà un pò ma farete certamente centro!

I temi realizzabili sono davvero tantissimi, non dovrete far altro che trovare o realizzare tanti differenti prodotti (di qualità) legati all’ingrediente principale scelto.

Cesto natalizio classico

Se non siete certi di conoscere perfettamente le preferenze dell’altra persona, è preferibile preparare un cesto tradizionale, che contenga vari prodotti ma non per questo banali, tutt’altro, la ricerca deve essere focalizzata sulla qualità a tutti i costi.

Un cesto gastronomico dovrebbe essere quanto più completo e variegato possibile in modo tale da poter contenere tutti gli ingredienti per un pasto (delle festività) completo, fermo restando il budget a disposizione.

Vediamo, quindi, gli ingredienti che non dovrebbero assolutamente mancare in un cesto di Natale da regalare.

Un salume o un insaccato di alta qualità, di nicchia come può essere il Capocollo di Martina Franca, un trancio di Culatello di Zibello o un insaccato tipico senza conservanti.

Capocollo di Martina FrancaAccanto ai salumi, ci vuole un ottimo formaggio stagionato, non un Parmigiano Reggiano qualsiasi ma una grande stagionatura, superiore ai 48 mesi. Se volete strafare potete propendere per un trancio di Caciocavallo Podolico stagionato in grotta, davvero strepitoso e molto molto raro.

Caciocavallo PodolicoAltro prodotto simbolo della gastronomia italiana d’eccellenza è senz’altro la pasta, la migliore pasta italiana è quella proveniente da un paese campano della provincia di Napoli, Gragnano è la patria della pasta, universalmente riconosciuta ad ogni livello. Inserire nel cesto uno o due formati differenti di pasta di Gragnano igp, darà volume e pregio alla confezione.

Con la pasta è necessario pensare ad uno o più condimenti che siano davvero speciali. Anche se una conserva di pomodoro potrebbe sembrarti qualcosa di banale, in realtà una ottima conserva di pomodoro coltivato in Italia, lavorato a mano senza l’aggiunta di conservanti non è una cosa che abbiamo il piacere di mangiare così spesso.

In alternativa si potrebbe scegliere ed inserire un condimento gourmet come un buon pesto di pistacchi in olio extravergine di oliva o un sugo regionale.

Una confettura particolare, magari composta da un mix di due frutti in accoppiata potrebbe essere una idea molto apprezzata, esattamente come un vasetto di miele biologico prodotto artigianalmente.

Miele Biologico di MillefioriIl dolce da fine pasto può essere un grande classico come il panettone, che sia artigianale, mi raccomando o in alternativa è possibile inserire dei biscotti regionali meno diffusi ma che saprebero farsi apprezzare allo stesso modo.

Altro prodotto assolutamente immancabile all’interno di un cesto natalizio è senz’altro il vino, potete scegliere una bottiglia per accompagnare l’aperitivo, un rosso per accompagnare tutto il pasto, uno spumante o un passito da accompagnare i dolci di fine pasto.

Se la persona che riceverà il cesto è per te “importante”, che sia il tuo datore di lavoro, un cliente particolare o tuo papà, inserisci nel cesto un buon amaro artigianale o un buon distillato, potrai scegliere tra una grappa, un rum, cognac o un buon whisky, come sempre attenzione alla qualità di quello che scegli onde evitare l’effetto boomerang qualora inserissi un prodotto da supermercato…

Infine inserisci un tocco personale, un oggetto che possa rimanere anche una volta consumati tutti i prodotti gastronomici che hai inserito nel cesto. Un oggetto che potrai acquistare o realizzare con le tue mani che attribuisca maggior valore al tuo dono, dimostrando l’attenzione che riponi verso l’altra persona.

scegli il tuo cesto natalizioSe invece tutto ciò che hai letto ti ha spaventato per il tempo di cui potresti aver bisogno per realizzare un cesto di Natale fai da te, puoi sempre dare uno sguardo ai nostri cesti natalizi, acquistare quello che preferisci, comunicarci il testo del bigliettino di auguri che vuoi inserire e provvederemo noi a farlo recapitare nei tempi presso il luogo che ci indicherai.

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial