Tecce Luigi

Luigi Tecce manifesta profonda sensibilità verso il mondo contadino. Le vigne sono il suo habitat naturale: lì ha ripreso con passione la tradizione vitivinicola di famiglia, studiando attentamente le tecniche del passato.

L'azienda nasce nel 2005, ma Luigi Tecce progettava l'aglianico dei suoi sogni da diversi anni: i risultati hanno superato ogni aspettativa.

I vecchi vigneti di famiglia sono frazionati in piccoli appezzamenti a Paternopoli, uno dei territori del Taurasi più espressivi non solo grazie all'altitudine compresa tra i 500 ed i 600 metri, ma anche in virtù dell'esposizione a sud, che permette una buona maturazione delle uve. La costante ventilazione garantisce una buona sanità delle uve, la natura calcarea del suolo ricco di cenere vulcanica dona grande finezza ai suoi vini.

Luigi Tecce produce i suoi aglianici seguendo i dettami dell'agricoltura bodinamica, le uve sane e salubri poichè non contengono residui chimici, vengono lavorate in cantina nella maniera più "naturale" possibile dando vita così a vini veri, vini autentici e straordinariamente buoni.