Miele: meglio se biologico

Alveari VaccaroScritto da Giuseppe

Il miele è formato quasi esclusivamente da due zuccheri, glucosio e fruttosio. Tra le sostanze dolci, il miele è l’unico prodotto che deve le sue caratteristiche esclusivamente alla natura, fiori ed api, poichè non subisce alcuna manipolazione da parte dell’uomo.

Tra le sue principali caratteristiche vi è quella che al contrario dello zucchero, il miele fornisce calorie immediatamente disponibili e non dannose per l’organismo, poichè gli zuccheri che lo compongono non devono essere scomposti dal fegato, senza affaticarlo. Per queste ragioni, il miele può essere tranquillamente assunto da persone sane e meno sane, sopratutto da chi svolge attivtà fisiche. E’ molto utile, inoltre, anche a chi non pratica attività prettamente fisiche ma anche a chi svolge lavori “mentali” perchè fà bene al sistema nervoso essendo in grado di controllare l’efficienza mentale.

Forse non tutti sanno che esiste il miele biologico, molti altri lo conoscono ma sono scettici, come si fà a fare miele biologico? Non si può certo controllare dove vanno le api… Queste le obiezioni più comuni.

Principali differenze tra miele biologico e miele convenzionale

Le api di solito bottinano nel raggio di 1 km dagli alveari, nel caso di metodo biologico, non vi devono essere nel raggio di 3 km dalla posizione degli alveari, discariche, strade ad alta percorrenza, impianti industriali, frutteti specializzati o colture estensive.
Altro importante elemento nella produzione di miele biologico sono i trattamenti; Il metodo biologico non consente trattamenti con antibiotici, antiparassitari e con qualsiasi altro prodotto che lasci residui nel miele o nella cera. La cera che viene introdotta nel nido, deve essere esente da residui. Essendo un conservante, tutti i trattamenti effettuati con prodotti chimici rimangono nella cera per decine di anni. Per questo motivo, la cera utilizzata in regime di agricoltura biologica deve essere certificata da analisi chimiche che ne garantiscano l’assenza da residui chimici. Il miele biologico, inoltre, non prevede la microfiltrazione, miscelazione nè pastorizzazione, pratica quest’ultima, che evita la cristallizzazione del miele che denatura tutti gli enzimi, vitamine, proteine e di conseguenza tutto ciò che di salutare ha il miele!

Prossimamente un nuovo post con le proprietà benefiche e le principali applicazioni di diverse tipologie di miele, stay tuned!

[Immagine Francesco Vaccaro]
Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
8 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial