Macallan

The Macallan, whisky single malt di raro pregio

Nel 1824, la distilleria Macallan fu autorizzata ad Alexander Reid, ma con un nome diverso; ha iniziato la vita come Elchies Distillery. Macallan si trova in prossimità di un guado attraverso il fiume Spey, il sito originariamente ospitava una distilleria di fattoria, frequentata da mandriani che attraversavano il guado. La distilleria fu ampliata verso la fine del diciannovesimo secolo e ribattezzata Macallan-Glenlivet e nel 1980 fu rimosso il suffisso "Glenlivet".

Dagli anni '50 in poi, Macallan è stato notevolmente ampliato; nel 1965 raddoppiò i suoi alambicchi a dodici, poi a diciotto nel 1974 e nel 1975, li aumentò ulteriormente fino al numero ventuno. Questo perché Macallan era diventato un brand molto ricercato. Le vecchie annate sono molto apprezzate e preziose.

Roderick Kemp acquistò la distilleria nel 1892 e fondò un brand di famiglia. Nel 1968, Macallan-Glenlivet fu quotata alla Borsa di Londra. Il nome è una congiunzione di "Magh", il gaelico per un fertile pezzo di terra, e "Ellan", o "Of St Fillan". San Fillan era un monaco irlandese che ha viaggiato attraverso la Scozia durante il '700, promuovendo il cristianesimo.

Nel 1986, la società giapponese Suntory acquistò un quarto delle azioni e un decennio dopo, gli Highland Distillers acquistarono i rimanenti titoli, mettendo fine agli interessi della famiglia Kemp. Il Macallan ha ampiamente utilizzato le botti di sherry per la maturazione del loro whisky. Speysider molto caratteristico, la distilleria ha recentemente messo in evidenza la gamma Macallan Fine Oak, che presentava un sacco di malto di qualità Bourbon, e un 18 anni di invecchiamento proveniente da questa gamma, ha ottenuto il primo posto in "Best Malts of the World" di Whiskey Magazine.