I 6 migliori whisky speziati e legnosi

Gli aromi del legno di quercia caratterizzano molti single malt. Per i whisky oggetto di questo articolo, le note speziate prendono completamente il timone della degustazione. 

Ti consigliamo whisky speziati che conferiscono una speciale tensione al bicchiere con il loro carattere robusto e piccante.

botti di whisky

Come abbiamo scelto i whisky speziati

Aromi forti: questo elenco contiene una selezione di single malt con aromi intensi, speziati e legnosi. Alcuni imbottigliamenti maturano anche in botti di sherry o in botti di vino porto.

Maggiore gradazione alcolica: una maggiore gradazione alcolica promette un gusto e una profondità aromatica più intensi e, naturalmente, un whisky imbottigliato più forte, riscalda di più. La maggior parte dei single malt della nostra lista ha una gradazione del 43% e oltre.

Rapporto qualità-prezzo: i whisky consigliati costano tra i 40 ei 120 euro. A dimostrazione che i single malt piccanti possono essere trovati in ogni fascia di prezzo e portano sempre molto piacere al bicchiere.

Whisky single malt speziati: i nostri consigli

Glenfarclas 105

Glenfarclas 105

Il Glenfarclas 105 è probabilmente il whisky full proof più tradizionale. Il malto di Speyside eccezionalmente forte è stato imbottigliato per la prima volta nel 1962. I potenti aromi del single malt portano un’impressionante gradazione alcolica del 60%.

Come al solito con Glenfarclas, anche il 105 matura esclusivamente in botti di sherry spagnolo. È molto probabile che si tratti di botti di sherry Oloroso , che forniscono sapori secchi e forti.

In degustazione, il Glenfarclas 105 è proprio lì: aromi forti e corposi di lamponi, albicocche secche, buccia di pompelmo e legno di quercia speziato si dispiegano. A seconda delle preferenze personali, i whisky Glenfarclas possono essere addomesticati con poche gocce d’acqua.

Balvenie Double Wood 17 anni

Balvenie Doublewood 17 anni

The Balvenie del cuore dello Speyside è stata a lungo una delle distillerie più sperimentali. Questo vale anche per il Balvenie Double Wood di 17 anni: il single malt matura in botti americane ex bourbon e poi in botti di sherry spagnolo.

Il risultato convince con note scure, speziate e legnose. L’influenza dello sherry è chiaramente evidente, troviamo amarene, ribes nero, ma anche uvetta e prugne nella degustazione.

Gli aromi complessi del Balvenie Double Wood 17 anni sono molto ben bilanciati.

Glendronach 15 anni Revival

Glendronach 15 Revival

Questo scotch whisky della piccola distilleria delle Highland, invecchia per 15 anni esclusivamente in botti ex-sherry, non subisce filtrazione a freddo, nè colorazione con caramello.

Glendronach Revival 15 anni è ricco, denso e ricco di frutta succosa ma secca: uvetta imbevuta di rum, prugne e un tocco di dattero. Noce moscata e cannella siedono insieme a bastoncini di liquirizia nera. È più saporito di quanto suggerisce il naso
concentrandosi su torta di frutta e cioccolato fondente amaro.

Dalmore 18 anni

Dalmore 18 anni

L’elegante astuccio del Dalmore 18 anni già promette molto: il single malt delle Highlands settentrionali affascina con aromi di quercia multistrato e una composizione estremamente fine. Il Dalmore matura prima per 14 anni in botti ex Bourbon e viene poi affinato in botti di sherry Oloroso nei successivi quattro anni.

Il 18enne Dalmore si presenta con complesse note di legno di rovere, che vengono completate da scorza d’arancia, caffè tostato, cioccolato fondente e mela tostata.

Chiunque cerchi un single malt a base di legno troverà un compagno speziato nel Dalmore 18 anni, che fa bella figura come whisky da “dopo  lavoro”, ma può essere servito anche in occasioni speciali. 

Glenmorangie Quinta Ruban 14 anni

Glenmorangie quinta ruban 14 anni

Quinta Ruban è un malto Glenmorangie standard che viene invecchiato circa 12 anni in botti ex bourbon e poi finito in botti di vino porto rubino per altri 2 anni, per una dichiarazione di età totale di 14 anni.

E’ un whisky di medio corpo, quasi sciropposo. Una robusta bruciatura della lingua porta note di cannella e gelatina di peperoncino, per poi retrocedere e mostrare dolci bacche essiccate, marmellata d’uva e una spolverata di cacao in polvere. Gustoso.

Imbottigliato senz filtrazione a freddo con una gradazione alcolica del 46%.

Talisker Port Ruighe

Talisker Port Ruighe

I whisky marini di Talisker sono noti per il loro invecchiamento in botti di bourbon, ma non è sempre stato così. Negli anni della fondazione, i malti della distilleria dell’isola di Skye erano per lo più maturati in botti di vino porto. Il Talisker Port Ruighe vuole commemorare questa antica tradizione.

Dopo una prima maturazione in botti ex Bourbon , il Talisker Port Ruighe viene sottoposto ad una seconda maturazione in botti ex Porto. Le botti di rovere del Portogallo aggiungono note speziate, fruttate e scure al whisky.

La degustazione del Talisker Port Ruighe inizia con una varietà di gusti di more, budino alla vaniglia, cioccolato bianco e pompelmo. L’origine marittima si manifesta in note fini, affumicate e salate. 

Il Talisker Port Ruighe è una profonda scoperta per intenditori avanzati e uno dei migliori whisky con un finale porto.

Tags:

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Wordpress Social Share Plugin powered by Ultimatelysocial