Vacanze in Salento? Ecco quello che devi assolutamente assaggiare

Spiagge pugliesi

Scritto da Giuseppe

Se hai programmato le tue vacanze in Salento o in un’altra zona della Puglia ecco una mini guida gastronomica della regione, ti tornerà certamente utile quando ti affaccerai in qualche negozietto o al ristorante.

Olio extravergine di oliva pugliese – La Puglia è la regione d’italia con la maggiore produzione di olio extravergine di oliva, la qualità ha raggiunto livelli davvero eccellenti, tendenzialmente si tratta di oli molto saporiti, e profumati. Nella regione ci sono diverse DOP per l’olio extravergine. Sono una garanzia di qualità.
Lampascioni – Cipollotti selvatici dal retrogusto piacevolmente amarognolo, si dice siano anche afrodisiaci…occhio però, con l’abuso diventano potenti lassativi!
Pane di Altamura DOP – Probabilmente lo conoscete già, la sua fama ha varcato i confini nazionali. Ottenuto da semola rimacinata di grano duro, acqua e lievito madre naturale, profumato, saporito e longevo. Certamente uno dei migliori pani d’Italia, unica pecca quella di essere ormai diventato un pane quasi “industriale”, la grande richiesta proveniente da mezza Europa non permette ai panificatori una adeguata attesa dei lunghi tempi di lievitazione dovuta al lievito madre naturale, la mollica risulta un tantino “gommosa”. Il consiglio è comunque quello di accertarvi di acquistare il pane di Altamura DOP e non il pane tipo Altamura.
Vincotto – Un condimento adatto quasi per qualsiasi piatto, antipasti, primi, carni, gelato e macedonie di frutta. Ottenuto dalla cottura del mosto di negroamaro e malvasia nera, affinato in botti di rovere per almeno 4 anni, delizioso.
Cicerchie – Legume antichissimo, una via di mezzo tra fave e ceci, ma decisamente più leggere e digeribili delle fave, abbinamento consigliatissimo sono le cicerchie con il pesce.
Burrata – Latticino fresco inventato più di un secolo fà ad Andria, si tratta di una sacca di mozzarella filata all’interno della quale trovate la stracciatella (filetti di mozzarella e panna), il tutto annodato in testa sembra davvero un sacchetto. Per gli amanti dei latticini (ma anche per i non amanti) sarà come toccare il cielo con un dito le papille gustative. Stre-pi-to-sa!
Orecchiette – Non credo abbiano bisogno di presentazioni.
Vini pugliesi – Beh la Puglia è considerata la cantina d’Italia, fino a pochi anni fà tutta la produzione (o quasi) dell’uva da vino pugliese finiva nelle regioni più rinomate per la produzione di vino, oggi molti hanno iniziato a vinificare raggiungendo traguardi importanti con i vitigni del territorio. Negroamaro, Primitivo, Bombino nero, Nero di Troia, Verdeca, Malvasia nera, il Fiano Minutolo detto anche Fiano di Puglia e altri ancora. C’è l’imbarazzo della scelta.

Il Salento non è solo mare cristallino, spiagge di sabbia finissima e divertimento notturno, ora avete un’idea di quanto questa terra offre in termini di prodotti gastronomici, preparatevi a tornare con una taglia in più.

Per restare sempre aggiornato sui temi dell’enogastronomia del Sud Italia, puoi seguirci su Twitter e su Facebook

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
4 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial