Arianna Occhipinti

Arianna Occhipinti è una giovanissima produttrice siciliana, nel giro di pochissimi anni si è conquistata grande fama e stima grazie alla sua particolare "visione" riguardo i vini cosidetti naturali. Occhipinti produce tutti i suoi vini seguendo scrupolosamente il regime dell'agricoltura biodinamica.

Vini certamente non convenzionali, per questo non bisogna certo pensare ai vini di Arianna Occhipinti come ai vini biodinamici con la "puzzetta", i vini di Arianna sono vini "cangianti" nel tempo perchè vivi, si evolvono come qualsiasi elemento vivo si evolve.

Arianna è nipote di Giusto Occhipinti, proprietario di Cos, è stato lui a trasmetterle la passione per il vino sin da bambina. Studia enologia a Milano e ritorna in Sicilia ed a soli 22 anni vinifica il suo primo Frappato dai primi due ettari di vigne affittate, l'esperimento fù più che positivo ed iniziò a fare sul serio.

Ad oggi sono dodici gli ettari vitati che Arianna Occhipinti accudisce coltivandoli in regime di agricoltura biodinamica e trasformandone le uve in apprezzatissimi vini che continuano a far parlare di sè, tra questi vi sono SP68 Rosso ottenuto da un blend di Frappato e Nero d'Avola, SP68 Bianco è un vino ottenuto da Albanello e Moscato. Vi sono poi il Frappato in purezza e il Siccagno (Nero d'Avola in purezza), al top della gamma c'è il Grotte Alte Cerasuolo di Vittoria composto da 50% Nero d'Avola e 50% frappato.