Monte Rossa

Pregiati Franciacorta Monte Rossa

Monte Rossa è stata la prima cantina di Franciacorta a puntare esclusivamente sui vini rifermentati in bottiglia. Sin dagli anni settanta la cura di Paolo Rabotti, padre di Emanuele, oggi al timone dell'azienda, e della moglie Paola che si è concentrata sui vigneti, indirizzandoli verso una produzione adatta alla spumantizzazione. Queste le basi di uno stile ricco e aristocratico al contempo, capace di leggere l'andamento dell'annata regalando ogni anno nei millesimati piccole variazioni sul tema, quasi fossero dei divertissement che donano ancora più valore alle piacevolissime etichette.

Un microclima dolce caratterizza la collina Monte Rossa, a Bornato, inserita in quella fascia collinare che chiude il lago di Iseo, separandolo dalla pianura. Qui i terreni sono morenici di origine glaciale e capaci di donare ai vini la giusta dose di sapidità.

I vigneti dell'azienda, per un totale di 75 ettari, sono situati in varie zone della Franciacorta. Le vigne, alcune di quarant'anni di età, disposte per la maggior parte su zone moreniche, vengono diserbate in modo meccanico. Una tecnica voluta espressamente da Emanuele Rabotti che, pur praticando un'agricoltura convenzionale, vuole ridurre al minimo l'uso di prodotti chimici, rispettando le viti e il terreno per ottenere un prodotto più sano e di miglior qualità.

Sulla delicatezza e sulla longevità punta Emanuele Rabotti, nel disegnare una produzione solida ed elegante. Il Cabochon guida la produzione di una cantina che da anni si concentra esclusivamente sulle bollicine lombarde.