Brigaldara

i vini e la storia dell'azienda vitivinicola Brigaldara

E' passato più di un quarto di secolo da quando Stefano Cesari ha dato una svolta fondamentale all'azienda di famiglia, Brigaldara. Fino alla metà degli anni Ottanta tutta l'uva era conferita ad altri produttori, ma dal 1986 ha cominciato gradualmente a imbottigliare in proprio i vini e, allo stesso tempo, ad accrescere l'estensione dei vigneti, allargandosi anche nella zona a est di Verona che rientra nelle Doc Valpolicella e Soave. Terreni fertili e argillosi, coltivati tenendo basse le rese per incrementare la concentrazione di estratti nel frutto e, quindi, la qualità del prodotto finale.

L'unico trattamento chimico nei vigneti era, fino allo scorso anno, rivolto a combattere la tignola, insetto che danneggia a volte in modo irrimediabile i grappoli. Oggi Brigaldara assieme a molti viticoltori della zona di Negrar, ha sposato la causa della naturalità a favore di una gestione più sostenibile. In questo modo si evita di irrorare i vigneti con sostanze nocive anche per l'ambiente e l'uomo, garantendo comunque la qualità delle uve.