Le Orecchiette sono lucane o pugliesi?

Orecchiette fatte in casaDubbio amletico: ognuno rivendica l’origine di questa meravigliosa pasta: i lucani, feriti nel loro orgoglio dicono che fa sicuramente parte della loro tradizione.  Dall’altro lato i cugini pugliesi, si sentono toccati nel vivo delle loro tradizioni ed affermano che sulla bocca di tutti le orecchiette sono della Puglia!  Da una parte questi ultimi hanno ragione: tutti i miei clienti quando vedono le orecchiette sullo scaffale dicono puntualmente “ma voi vendete roba pugliese?”.  La storia, infatti, sostiene che le orecchiette sarebbero arrivate in Puglia dalla Francia Meridionale nel 1500 tramite gli Angiò, conti di Provenza che, tra i loro domini, annoveravano anche ampie terre pugliesi.  Le orecchiette, infatti, hanno caratteristiche simili ai crosets, una varietà di pasta fatta con semola di grano duro ed acqua, ancora oggi molto diffusa nell’area provenzale e in alcune zone del Piemonte.  Dall’altra parte, ci sono anche molte testimonianze storiche sulla presenza di questa pasta nelle tradizioni culinarie lucane.  A questo punto mi viene in mente l’espressione anglofona “who cares!” (per non dire “chi se ne frega!”, scusate l’ho detto ugualmente), basta che si mangia!  Ci poniamo troppi interrogativi inutili, troppe discussioni, troppe rivendicazioni e perdiamo di vista l’unico vero obiettivo, uno dei più grandi piaceri della vita: mangiare un bel piatto di orecchiette alle cime di rapa con mollica fritta e peperoni cruschi o due orecchiette con sugo di funghi cardoncelli e salsiccia…  Questi sono sicuramente alcuni dei miei piatti preferiti e mi viene l’acquolina in bocca solo a pensarci.

Don’t worry (mi sento molto english oggi!), a breve posterò altre ricette in cui le utilizzerò ma, adesso, dobbiamo prima imparare a farle le orecchiette.

Armiamoci di farina, aqua, tagliere e mattarello e…via! Vi mostro un video che ho trovato in cui la protagonista usa la stessa tecnica che uso io per creare le orecchiette…cimentatevi!

Se l’articolo ti è piaciuto, metti Like e condividilo sui social:
10 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial