Barile Gino

A sud del Piemonte, nel Monferrato, esattamente a Silvano d'Orba nasce nel 1976 la distilleria di Luigi Barile destinata a crescere ed affermarsi sino ai giorni d'oggi come produttrice della migliore grappa d'Italia. La distilleria ha sede in una antica struttura dotata di due alambicchi a bagnomaria che vengono alimentati con il calore di un forno a legna. Tutto il processo produttivo è quello tradizionale e non ha subito alcuna industrializzazione, tempi lenti dunquee vinacce fresche e sane, prerogative imprescindibili per un distillato di qualità.

Come vengono prodotte le grappe Gino Barile?

Gli alambicchi a bagnomaria alimentati dal forno a legna, l'utilizzo di vinacce fresche di uve Dolcetto, le basse temperature, la maturazione per 4 anni in serbatoi di acciaio e il successivo affinamento in legno dai 10 ai 37 anni fanno si che quella di Gino Barile sia la grappa più buona, premiata e apprezzata d'Italia.