Dalmore

Distilleria di Scotch whisky Dalmore

La distilleria Dalmore fu costruita nel 1839 da Alexander Matheson, che la affittò immediatamente alla famiglia Sunderland che la gestì per oltre trenta anni fino al 1869 quando il contratto di locazione fu rilevato da tre fratelli Mackenzie: Alexander, Charles e Andrew.

Nel 1917 la produzione cessò quando la Royal Navy iniziò ad usare i magazzini come fabbriche per produrre miniere. Dopo la loro partenza nel 1920, parte della distilleria era stata danneggiata da un incendio a seguito di un'esplosione nei magazzini e Dalmore riprese la produzione solo nel 1922 mentre Andrew Mackenzie portò la Marina in tribunale per chiedere un risarcimento.

La distilleria rimase di proprietà esclusiva fino al 1960, quando fu fusa con Whyte e Mackay. La nuova società aumentò il numero di alambicchi da quattro a otto nel 1966. Nel periodo tra il 1970 e il 2002 la proprietà di Whyte e Mackay è cambiata di mano alcune volte e la società ha attraversato un po' di crisi d'identità.

Secondo il sito web Whyte & Mackay: "La società divenne parte del gruppo SUITS di Sir Hugh Fraser nel 1971. Due anni dopo furono acquistate le distillerie Tomintoul e Fettercairn. SUITS fu acquisita da Lonrho nel 1981 e successivamente Whyte & Mackay fu venduta a Brent Walker in 1988 e poi per American Brands (ora Fortune Brands) nel 1990. "

Il nome della società Whyte e Mackay è stato cambiato nel 1996 in JBB.Gli American Brands erano diventati Fortune Brands quando JBB organizzò un buyout gestionale nel 2001, cambiando il loro nome in Kyndal Spirits. Questo cambio di nome si rivelò troppo confuso e l'anno successivo Kyndal tornò ad essere chiamato Whyte e Mackay.

Nonostante tutto lo sconvolgimento, durante questo periodo Dalmore rilasciò alcuni dei migliori whisky di malto mai usciti dalle Highlands, grazie in gran parte agli abbondanti talenti di uno degli ambasciatori più rispettati dell'industria del whisky: l'irrefrenabile Richard Paterson.

Dalmore è ora di proprietà indiana, con la casa madre Whyte & Mackay acquistata dal magnate indiano Vijay Mallya nel gruppo United Brands nel 2007.

Lo stile della casa è innegabilmente quello di un whisky ricco e corposo, con aromi di arance, cioccolato e caffè. La sua produzione è ritenuta tra le più qualitative tra i single malt delle Highland.